Anna Pugliese, negli scorsi giorni, ha sperimentato lo sci di fondo con la nostra maestra Asia. L’entusiasmo per l’esperienza vissuta ha dato vita a questo articolo che ci illustra i benefici dello sci nordico.

Lo riportiamo integralmente da Donna Moderna

Buone ragioni per darsi allo sci di fondo
di Anna Pugliese
È uno sport total body e si può praticare a ogni età
Ma la cosa incredibile è che rende più
resilienti anche nella vita di tutti i giorni. E cambia per
sempre il modo di camminare
E FACILE
«Se sei principiante ti senti subito più
a tuo agio che sulle piste da discesa»
spiega Asia Patini, maestra e atleta del
fondo. «Puoi iniziare a qualsiasi età, su
un tracciato pianeggiante. La tecnica di
base è semplice, riprende il gesto della
camminata, scivolando. E dopo un paio
di ore di lezione in genere si possono fare
tranquillamente dei giri da sole negli
anelli più facili. Migliori praticando, in
modo molto naturale» spiega la trainer.
AZZERA LO STRESS
Il silenzio, il bianco della neve
tutto intorno, l’assenza di
affollamento, la natura e sì, anche
il freddo che dà a corpo e mente
uno stimolo speciale. Sono questi,
secondo l’Istituto per la salute e la
medicina alpina di Innsbruck, gli
elementi che rendono il fondo un
perfetto antistress. Non solo uno
sport, quindi, ma uno strumento,
oggi più che mai prezioso, per
mantenere l’equilibrio psicofisico.
«Perché libera la mente dalla
fatica, aiutandoci a essere più
razionali» si legge nello studio.
RINFORZA LE CAVIGLIE
«Ci pensiamo poco ma le caviglie sono i nostri ammortizzatori,
ci aiutano ad assorbire le irregolarità del terreno, ad avere una
camminata più sciolta e fluida. Però, con il tempo, tendono a perdere
flessibilità» spiega Asia Patini. «Sugli sci stretti la caviglia va tenuta
sempre piegata per rimanere con il peso centrale». All’inizio ti sembrerà
faticoso, poi fletterla diventerà facile e naturale. E sarai più centrata,
forte negli appoggi, anche quando cammini,
ALLENA LA VELOCITÀ DI REAZIONE
«Una lastra di ghiaccio o una chiazza di neve marcia, una discesa
che non ti aspettavi o i binari che si interrompono, all’improvviso.
Sull’anello di fondo puoi trovare difficoltà impreviste. E devi reagire
immediatamente, mantenendo calma ed equilibrio. Niente panico, ma
attingi a tutte le tue risorse per evitare di cadere, di impantanarti,
di scivolare fuori pista» spiega Asia Patini. Un allenamento
prezioso, anche quando togli gli sci e torni alla vita di tutti i giorni.
Ti insegna a reagire, velocemente.
RIVOLUZIONA LA POSTURA
Ci hai mai pensato? Passiamo
gran parte delle nostre giornate
piegate in avanti, con le spalle
che si chiudono: lo facciamo
per comunicare con gli altri
o per lavorare al computer.
Sono pochissimi i movimenti
che facciamo in senso inverso.
«Nel fondo, invece, la spinta sui
bastoncini ti obbliga a ampliare i
movimenti, a distendere le braccia
all’indietro, coinvolgendo le spalle
in questo movimento, molto
efficace, di apertura» spiega la
maestra di fondo. Lo sentirai, sin
dalle prime uscite: i pettorali e
lo sterno saranno più leggeri, le
spalle più rilassate, il collo più
allungato.
È PERFETTO
PER NOI DONNE
L’avrai sentito dire mille volte: il fondo,
come il nuoto, fa muovere tutto il
corpo. Forse non sai, però, che aiuta
a rassodare proprio quei muscoli a
rischio “svuotamento”. «Per spingere usi
e tonifichi intensamente glutei, cosce
tricipiti, sempre difficili da tenere in
allenamento» spiega Asia Patini. E nella
tecnica a skating fai un super lavoro con
gli adduttori, i muscoli dell’interno coscia.
Inoltre, grazie allo scivolamento, che
evita l’impatto traumatico con il terreno,
il fondo è un ottimo rimedio anche per la
ritenzione idrica e la cellulite
CREA UN CORE POTENTISSIMO
Ti spingi e, allo stesso tempo, devi
fondisti over 65. «I dati raccolti
mantenere l’equilibrio. Se il terreno sotto
hanno evidenziato come lo sci
gli sci è poco uniforme non è banale.
«E a lavorare per farti restare in piedi è
il core, la muscolatura che circonda il
bacino: dai glutei al trasverso, il muscolo
più profondo dell’addome, dai flessori
dell’anca ai lombari. Quindi praticare con
costanza lo sci di fondo ti aiuta a rendere
forte il centro del corpo» spiega la nostra
esperta. I benefici li percepisci da subito:
postura migliore, schiena ben allungata,
spalle basse, pancia in dentro. E sarai
anche più fluida nei movimenti.

È UN POTENTE
ANTIAGE
Marcialonga Science on elderly
è una ricerca scientifica a cui
hanno collaborato le università
di Verona, Torino e Milano che ha
analizzato la qualità della vita dei
fondisti over 65. «l dati raccolti
hanno evidenziato come lo sci
di fondo sia uno sport davvero
completo e mantenersi attivi
con questa disciplina garantisca
capacità fisiche elevate rispetto
a chi è sedentario ma anche a chi
svolge altre attività» spiegano al
Centro ricerca sport montagna e
salute, che ha promosso lo studio.
I test svolti sono stati molti ed è
stato valutato davvero tutto, dai
tempi di reazione all’elasticità
delle arterie, dalla pressione
sanguigna alla qualità del sonno.

da Donnamoderna, articolo di Anna Pugliese

Categorie: Scuola Sci